castagnole con zucchero e coriandoli
Ricettario,  Ricette per le feste

Castagnole fritte

Le castagnole, insieme alle chiacchiere, lasagne, graffe e taaante altre buone cose, sono protagoniste della tavola carnevalesca.

Le castagnole sono delle piccole frittelle ricavate da pochi ingredienti e possono esser fritte o cotte al forno, ma in ogni caso, ancora bollenti, vanno tuffate nello zucchero. Queste piccole palline sanno davvero come conquistare grandi e piccini, in ogni regione d’Italia anche se tradizionalmente vengono associate alla cucina ligure e romagnola… inoltre, hanno origini anche piuttosto antiche: pare infatti che risalgano addirittura all’antica Roma!

Esistono vari tipi di castagnole, dolci, salate, con ripieno, senza ripieno e con tradizionali ricette in base alla posizione geografica.

DIFFICOLTÀ

media

PORZIONI

+25 pezzi

PREPARAZIONE

1 h

Ingredienti

  • 250 gr di farina
  • 50 gr di burro
  • 2 uova intere
  • 60 gr di zucchero
  • 2 cucchiai di liquore a piacere
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di vanillina
  • q.b. scorza di limone
  • q.b. olio per friggere (arachidi)
  • q.b. zucchero per decorare

Procedimento

Versare la farina e il lievito setacciati in una ciotola capiente. Al centro aggiungere il burro, le uova, lo zucchero, la scorza di limone, la vanillina e il liquore insieme ad un pizzico di sale. Amalgamare bene tutti gli ingredienti e poi procedere impastando per 5 minuti fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Lasciare quindi riposare il panetto per 30 minuti avendo cura di avvolgerlo con la pellicola.

Procedere dividendo l’impasto in più parti che andranno poi formate in piccoli filoncini, a loro volta tagliati in piccoli pezzi e poi arrotondati tra le mani.

Mettere in una padella l’olio e cominciare a friggere le palline ottenute: l’olio non dovrà superare i 180 gradi. Rigirare continuamente le castagnole nella pentola finché non diventano belle dorate. A quel punto, ancora bollenti, tuffarle nello zucchero e servire!

 

Condividi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *